The Omniaficta Theatre On The Net

Deserto

with 4 comments

“La situazione nella Piana di Gioia Tauro presenta caratteristiche riferibili a un contesto di crisi umanitaria”, si legge nel rapporto di Medici Senza Frontiere dedicato alla condizioni degli immigrati impiegati in agricoltura nelle regioni del Sud Italia. Il rapporto è del 2007, ma si potevano scrivere le stesse cose nel 2006 e le possiamo ripetere anche oggi. E’ una crisi umanitaria. Sì, qui la Calabria è come il Sudan della guerra civile e delle carestie. Come lo Zimbabwe del colera. Come il Congo dei conflitti e delle epidemie.

Da un articolo di Famiglia Cristiana del dicembre 2008, firmato da Roberto Zichittella. (trovato sul blog Atlantis)

Annunci

Written by omniaficta

12 gennaio 2010 a 21:52

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Rosarno è la summa del fallimento sul tema dell’immigrazione, dell’integrazione. Il fallimento di questo paese, della sua classe dirigente e anche della chiesa. E’ la fotografia di questo Stato, la sua anatomia e la sua agonia. Ma se il Sud è stato abbandonato, defraudato, depredato è stato in nome di quei “nordisti” che oggi alzano la voce ma che hanno fatto e continuano a fare affari con la criminalità organizzata che hanno sempre sfruttato l’ultimo degli ultimi, fossero emigranti degli anni ’60 o i migranti di oggi e che, nell’indifferenza quasi generale continuano a pascolare nel populismo e nel qualunquismo costruito sulle paure di una società vigliacca, furba, opportunista ma sopratutto individualista.

    Ti segnalo questo post. Personalmente lo trovo di cattivo gusto…
    http://www.mantellini.it/?p=7508

    Roberto Alessandrini

    13 gennaio 2010 at 02:18

  2. @ Roberto Grazie per questo bel commento. Il post che segnali è fuorviante concettualmente, prima che essere una facile provocazione di dubbio gusto. Più che altro, non è affatto la questione meridionale condensata in una foto. Non sono gli ignoranti ad aver condotto a questa situazione. E’ illusorio pensarlo, magari è anche un po’ in malafede, non so. Il guaio è che la responsabilità è di chi ha strumenti intellettuali, economici e politici (e guarda caso al Sud questi strumenti sono nelle mani delle stesse persone, più o meno).

    omniaficta

    13 gennaio 2010 at 17:41

  3. @Omnia, grazie a te dello spazio.

    Concordo con il tuo commento e aggiungo che non amo le generalizzazioni come, appunto, quella foto “manipolata” all’interno di un contesto ben più complesso e che non si può analizzare e comprendere con preconcetti e pregiudizi.

    Ma l’uso di quella foto ( per tipologia, modalità, causa-effetto) rientra nella discussione in rete che ha preso il via dall’articolo di Riotta e dai vari commenti di blogger e “operatori” del settore. Intendo è una dimostrazione di come si può NON fare informazione…:)

    Roberto Alessandrini

    14 gennaio 2010 at 00:57


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: