The Omniaficta Theatre On The Net

Illusion of the year

with 14 comments

copertina di Time

Annunci

Written by omniaficta

12 novembre 2007 a 13:11

Pubblicato su blog, contraddetti

Tagged with , , , ,

14 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Conservo quel numero come una reliquia.
    Nel frattempo, da me nel commentario (in questo commento e in quelli precedenti) stavamo giusto parlando di un senso di disagio (di espropriazione?) che ha a che fare con l’illusione di cui sopra.

    untitled io

    12 novembre 2007 at 19:11

  2. Non vorrei essere frainteso. L’illusione non è del tutto negativa. Bisogna farci i conti, magari anche sbattere la faccia contro una realtà che non corrisponde a un certo immaginario. Però si può ancora fare molto in internet, con scelte difficili, con slanci creativi, con idee non convenzionali.
    Forse è arrivato il momento di ripartire proprio da quella illusione.

    omniaficta

    13 novembre 2007 at 22:20

  3. in altre parole potremmo dire che dovremmo smetterla di fare i calimeri piccoli e neri?
    e una domanda allora: una volta accettata la sfida, secondo te sarebbe meglio procedere insieme, oppure ognun per sé? Rifletto (semplificando rudemente): se l’unione-fa-la-forza porta dritto dritto a sto social network che tanto ci sta rompendo le palle, e da solo ndo vai, come si fa? Forse l’unica sarebbe studiare altri tipi di network, basati su logiche inedite. O perfino inaudite. Dei flash-network, per esempio: il network appare, scompare, riappare diverso e con regole diverse…
    Boh non so, sto buttando lì. Forse tutto questo già avviene in qualche modo, e noi siamo solo troppo pigri o troppo stanchi. Forse non siamo più scattanti e all’erta come dovremmo. Tu hai un’idea… tonificante?

    untitled io

    14 novembre 2007 at 00:43

  4. A me sembra molto tonificante, intanto, non farsi prendere dalla prescia e dall’esigenza di scacciare l’horror vacui con il volontarismo azionista. I flash network mi fanno venire in mente quel movimento, come si chiamava? nato un paio di anni fa e durato lo spazio di un mattino (molto flash, in effetti), in cui tanti, richiamati via mail o via sms, si ritrovavano a fare qualcosa di demenziale tutti insieme in un sol luogo. L’ultimo flash di un moto avanguardistico che ci vuole tonificati e all’erta ogni tot tempo (sempre più breve il tot) da un secolo in qua, oramai.
    E poi di flash network è piena la rete. Effe, per esempio, ne ha sfornato uno proprio l’altro ieri.
    Ma perchè abbiamo sempre bisogno dell’evento? E’ così difficile star dentro a un processo? A dir la verità c’avrei pure le risposte ma mi limito alle domande.

    caracaterina

    14 novembre 2007 at 17:37

  5. […] Ma perchè abbiamo sempre bisogno dell’evento? E’ così difficile star dentro a un processo? […]

  6. Mica parlavo di evento. Collegare immediatamente “network” a “evento”, questo sì mi pare un automatismo.
    Io pensavo a una specie di cantiere permanente invece, dove chi lavora può anche avvicendarsi o scambiarsi di mansione, dove il lavoro da fare è così chiaro che non è più così importante la figura del Genio Organizzatore. Più o meno.

    untitled io

    15 novembre 2007 at 11:41

  7. Ma bisogna che il lavoro sia così chiaro. E poi io ho voglia di riflessioni silenzi guardare. Non voglio più correre.

    pessimesempio

    16 novembre 2007 at 09:38

  8. anch’io – autonomamente – pensavo ‘qualcosa del genere’: però più che ragionare sui network e i modi, forse è davvero tempo di pensare ai contenuti, alle idee, al fare.
    ovvero: internet può cambiare il mondo (non solo in senso strettamente economico)?
    lo ha cambiato?
    qui: http://milanoromatrani.wordpress.com/2007/11/17/e-se-stessimo-sprecando-internet/
    e.

    enpi

    19 novembre 2007 at 18:17

  9. sì, enpi, internet ci ha già cambiati. E quello che scrivi mi piace, rimane molto da fare e da pensare, anche per non lasciare a certe derive mercantili il monopolio dei “contenuti”.

    omniaficta

    19 novembre 2007 at 22:56

  10. è che il soldo, per ora, ha vinto.
    in tutto e per tutto.
    anche qui (qui=rete e non qui=tuo blog)
    e.

    enpi

    20 novembre 2007 at 13:44

  11. e ora che son passati quasi due anni suonati, di queste belle idee che leggendole così come son scritte, nè più nè meno, parevano così “urgenti”, che ne è stato? mi verrebbe da chiedere e da chiedermi se al tempo d’oggi che siam rimasti in quattro gatti o giù di lì, l’urgenza e la necessità ci sia ancora, se mai c’è stata, o se di essa sia rimasta solo una fiacca traccia, per non dir di peggio. salut. chissà se qualcuno risponderà. arisalut. sara

    ferrugnonudo

    22 giugno 2009 at 21:57

  12. sto sempre lì a far le pulci alle carcasse secche. è la mia specialità. animarmi quando la festa è finita. così, solo per dare due direttive autobiografiche.

    ferrugnonudo

    22 giugno 2009 at 21:59

  13. @ ferrugnonudo Viviamo di illusioni, di speranze e di progetti. Poi la realtà (e anche la virtualità) ci sconfessa, ci smentisce o ci sorprende. Facciamo del nostro meglio e nemmeno sempre, ci proviamo comunque a usare un po’ il cervello. A volte queste intenzioni fanno sorridere o ridacchiare. Non importa.
    Quanto alle “carcasse secche”, mi pare che tu abbia qualche ragione. Se “fai le pulci” magari vuol dire che non sono morte come può sembrare. E la festa, forse, non è finita.
    Grazie. Non ci crederai, ma questi commenti mi hanno fatto piacere.

    omniaficta

    23 giugno 2009 at 19:38

  14. sì anch’io continuo a pensare/sperare che la festa non sia ancora finita. ecco il perchè di tanta ostinazione. ciao e grazie della risposta. sara.

    ferrugnonudo

    23 giugno 2009 at 22:50


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: