The Omniaficta Theatre On The Net

Βαρουφάκης

leave a comment »

Yanis-Varoufakis-Berlin-2015

L’avrete notato. Il ministro delle finanze greco Varoufakis non lascia indifferenti: a giudicare dalle dichiarazioni dei politici, dai titoli di stampa e TV, dai commenti in Rete e dalle chiacchiere da salotto, il ministro evoca sentimenti estremi e pochissimo pensiero ben documentato. Viene considerato un genio oppure uno scemo, un eroe del popolo oppure un borghese narciso, un raffinato stratega oppure un pivello arrogante. E così via. Ammettiamolo. Sia per un intellettuale che per un politico, questo tipo di reazione rappresenta un segno di rilevanza personale e di vitalità della propria azione. Magari durerà poco ma, finchè dura, Varoufakis sa che non sarà affatto irrilevante.

Ma si dirà: starà facendo gli interessi del suo paese o di sé stesso (ammesso che un politico non faccia sempre tutte e due le cose)? Fintanto che le reazioni saranno improntate ai sentimenti estremi di idealizzazione e di denigrazione, non lo si potrà capire veramente. Se lasciassimo da parte per un poco le battute, le camicie e le schermaglie polemiche, si potrebbe forse cominciare a guardare alla concreta azione di governo del ministro, di cui non sappiamo nulla, e non a caso. Tutti vanno dietro alla cattiva stampa di cui gode, per prendere partito pro o contro, senza preoccuparsi minimamente di sapere cosa combina. Tutti proiettiamo su Varoufakis le nostre paure o le nostre speranze e così perdiamo di vista quello che probabilmente sta provando a fare per i greci.

Ma intendiamoci, già solo il fatto di non aver accettato supinamente le richieste politiche della troika rende il ministro un difensore degli interessi del popolo greco. Forse sta sbagliando, ma è evidente che sta esercitando il proprio ruolo con coerenza e intransigenza, atteggiamento che non gli viene perdonato proprio in ragione delle difficoltà economiche gravissime del suo paese. Nell’ottica delle istituzioni finanziarie sovranazionali, la Grecia non può più permettersi di decidere autonomamente una politica economica, mentre per Varoufakis è necessario riformulare le competenze delle istituzioni, proprio per garantire la “democraticità” delle decisioni a livello nazionale. Lo so, sembra tanto un dialogo tra sordi. Si tratta comunque di un conflitto politico importante e complesso, lontano anni luce dalle nostre proiezioni, come anche dalle vistose distrazioni propagandistiche dei media.

E dunque, cosa se ne può pensare di questo professore prestato alla politica per tenere i cordoni di una borsa vuota? Mi sembra presto per dirlo. So che mai prima d’ora avevo avuto tanta curiosità verso un ministro delle finanze greco. So che, ad ascoltarlo, si imparano parecchie cose. So che non piace a quelli che non mi piacciono. Non so altro, ma tanto mi basta per stare idealmente dalla sua parte e per sperare in un improbabile lieto fine.

Written by omniaficta

27 aprile 2015 at 22:34

Yanis Varoufakis

leave a comment »

Yanis Varoufakis | thoughts for the post-2008 world.

L’uomo del giorno. E le idee di una nuova alba.

Written by omniaficta

2 febbraio 2015 at 21:39

Pubblicato su politica

Tagged with , , ,

John Berger

leave a comment »

Riga Books: libri.

Numero monografico dedicato a John Berger. Procuratevelo.

Written by omniaficta

28 marzo 2014 at 23:32

Pubblicato su letture

Tagged with , , ,

Gentrificazione | PAESAGGI MUTANTI

leave a comment »

Gentrificazione. Una brutta parola per una cosa ancor più brutta?

 

Gentrificazione | PAESAGGI MUTANTI.

Written by omniaficta

6 ottobre 2013 at 15:42

Periodic Table of Typefaces

leave a comment »

Written by omniaficta

21 settembre 2013 at 20:56

Pubblicato su editoria

Tagged with , , , ,

La potenza del falso | aut aut

leave a comment »

359/2013 La potenza del falso | aut aut.

Ed ecco una lettura in tema “omniaficta”. Mi procuro il cartaceo.

Written by omniaficta

3 settembre 2013 at 22:38

Pubblicato su segnalazioni

Tagged with , , , , ,

Don Andrea Gallo

leave a comment »

Don Andrea Gallo

Written by omniaficta

22 maggio 2013 at 22:04

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 57 follower